Bomba clamorosa: ministro Savona indagato. L’inchiesta shock fa il giro del mondo. Lo fanno fuori? Dettagli.

Il ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, è finito nell’inchiesta del pm Venditti che ha coinvolto ben 22 persone.

L’accusa? Presunta usura bancaria.

All’epoca dei fatti cui si fa riferimento, infatti, Savona era al vertice di Unicredit, dove si trovava dopo la fusione con Capitalia.

Le fonti citate dall’Ansa sono legali e confermano delle indiscrezioni che erano trapelate fino a questo momento.

Il ministro, dunque, fa parte della lista indagati sebbene alcune fonti vicine al ministro sottolineano che all’epoca Savona non avesse alcuna competenza sui tassi d’interesse.

Oltre a lui ci sono tanti noti banchieri e menager della Banca di Roma ad essere indagati.

Il legale da cui sarebbe scaturita l’inchiesta penale ha sottolineato: “è un atto dovuto in quanto la Cassazione penale impone di indagare i vertici della banche per via del loro ruolo di controllo e garanzia”.

Fonte: La Repubblica

Foto credit: TPI

Fonte: https://adessobasta.org/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.