“Questo è il mio territorio, via da qui”: spacciatore nigeriano aggredisce e caccia gli agenti dai giardinetti

Ormai le risorse boldriniana e della sinistra italiana si contendono il territorio della nostra città come fossero a casa loro. Gli agenti della polizia locale di Roma sono stati minacciati e aggrediti da un clandestino nigeriano spacciatore: “Questo è il territorio, via da qui”. Bloccato e arrestato.

“Questo è il mio territorio”. Ha minacciato, insultato e spinto agenti della Polizia Locale di Roma Capitale a piazza Vittorio. Una aggressione, violente, che è costato l’arresto ad un nigeriano di 33 anni responsabile di minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è successo ieri pomeriggio quando una pattuglia del Gruppo Pronto intervento Traffico, durante il servizio di controllo finalizzato al contrasto del degrado urbano nella zona, ha notato un movimento sospetto di individui all’interno dei giardini di piazza Vittorio. Giunti all’ingresso del parco, gli agenti sono stati quindi assaliti da un uomo che, impedendo loro l’accesso, ha provato ad allontarli perché quello era “il suo territorio di spaccio”

„Dalle parole si è poi passato ai fatti con spintoni contro i vigili. Con la collaborazione dei motociclisti del Reparto Pronto Intervento Centro Storico, giunti sul posto, e personale del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana in servizio di pattugliamento nelle vie limitrofe, gli agenti sono riusciti a bloccare l’uomo che, accompagnato presso gli uffici del Comando Generale di Via della Consolazione, è stato arrestato.

Il trentatreenne nigeriano, privo di qualsiasi documento, è stato condotto presso gli Uffici della Questura per le procedure di foto-segnalamento. A suo carico numerosi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti.

Con fonte romatoday.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.