Milano, arrestate le ladre che hanno svaligiato la casa del sindaco Sala: sono 3 giovani sinti tra cui una minore

Svaligiarono l’appartamento del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, mentre si trovava in vacanza in Liguria: arrestate tre giovani zingare, tra cui una minorenne, le famose culture e risorse per la sinistra e per il Partito Democratico.

Manette per le 3 ladre rom che a fine maggio hanno svaligiato la casa del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Il primo cittadino dopo essere rincasata al termine di un weekend in Liguria aveva trovato il suo appartamento, in un grazionso stabile nel quartiere di Brera, svuotato di ogni bene di valore.

Il covo alle porte di Milano

Un furto risolto tempestivamente dagli inquirenti: le 3 donne arrestate, due giovani zingare e una minorenne sono state fermate nel centro della città, dove le donne giravano con abiti di marca. Successivamente al fermo, gli agenti di polizia sono risaliti anche al covo, situato alle porte della città meneghina, come precisa Leggo.

All’interno del quartier generale della ladre un supermarket del lusso. Gli agenti hanno recuperato accessori, borse, foulards e pellicce. Tutta refurtiva accumulata da altri furti. Le ladre rom sarebbero delle vere e proprie esperte del campo

con fonte Il Giornale

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.