La Banca ritarda la “paghetta” degli immigrati, scoppia la rivolta circondata la Croce Rossa.

PADOVA – Per un problema bancario la “paghetta” dei clandestini richiedenti asilo ritarda: scoppia una violenta rivolta dei migranti che circondano la sede della Croce Rossa in segno di protesta per due ore.

Un problema bancario e parte la rivolta: i migranti infuriati si sono presentati fuori dall’edificio della Croce Rossa e per circa due ore hanno protestato animatamente.

I fondi contesi

Un parapiglia improvviso ha interessato l’area all’esterno della sede della Croce Rossa di Padova nell’omonima via in zona Stanga. Alle 16.30 di giovedì fuori dallo stabile si è riunito un gruppetto di richiedenti asilo, arrivati per protestare dopo non aver ricevuto la quota giornaliera di denaro assegnatagli. Gli stranieri erano arrivati sul posto per ritirare il bonus in denaro, ma a causa di un problema tecnico il prelievo non era stato possibile.

Le proteste

A quel punto gli animi si sono scaldati, il personale ha allertato la polizia e ha cercato di risolvere la situazione. L’emergenza è rientrata dopo un paio d’ore, quando l’istituto è riuscito a distribuire i soldi ai richiedenti asilo che a quel punto hanno cessato la protesta

Con fonte padovaoggi.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.