Ad Avellino una risorsa gira cosi’ in un supermercato, era già stato denunciato per atti osceni!

Follia in un supermercato della provincia di Avellino. Un finto profugo nigeriano gira tranquillamente nudo tra gli scaffali tra lo sconcerto dei clienti inorriditi e schifati. L’incivile è stato arrestato e sottoposto a Tso. In passato aveva già avuto denunce per atti osceni in luogo pubblico, ma nessuno ha pensato di espellerlo dall’Italia.

Sconcerto generale.  Un rifugiato già noto alle forze dell’ordine, già fermato per atti osceni in luogo pubblico ha girato tranquillamente nudo per le strade di Atripalda, in provincia di Avellino, completame3nte indisturbato entrando poi anche in un supermercato. Si tratta di un nigeriano di 24 anni che in mutande e pantaloni abbassati è entrato senza acquistare nulla, ha attraversato gli scaffali e le casse tra lo sconcerto generale, per poi dileguarsi. Qualcuno ha subito ripreso la scena con il telefonino, come sempre avviene ormai in questi casi, altri hanno avvertito subito i carabinieri. I miliatari lo hanno raggiunto e fermato poco dopo. L’extracommunitario è stato ricoverato  per problemi psicologici – evidenziati da un referto medico Asl – e ora verrà sottoposto a Tso.

Il nigeriano era stato fermato più volte

Ad identificazione avvenuta si è appurato che l’esibizionista per mesi è stato ospite di un centro d’accoglienza in riva al Sabato. Alla scadenza dei termini del soggiorno, il 24enne sarebbe finito nel limbo, tra il riconoscimento dello status di rifugiato politico o il rimpatrio. Nel frattempo avrebbe trovato riparto a Capriglia irpina in un luogo non meglio precisato. Il giovane, che ha rimediato una denuncia per atti osceni in luogo pubblico, non risulta nuovo a gesti di questo tipo. Pochi giorni fa, infatti, ha richiamato ancora una volta l’attenzione: prima facendosi notare da una donna mentre provava ad entrare nel giardino della sua casa prima di fuggire e dare di matto una volta braccato; non contento, nel pomeriggio dello stesso giorno, nel parcheggio di un megastore avrebbe cominciato a prendere di mira gli specchietti delle auto. Anche nelle precedenti circostanze avrebbe rimediato una denuncia a piede libero. Il video choc, diventato virale in un baleno, rimbalza tra telefonini e bacheche social.

con fonte Il Secolo D’Italia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.