PD allo sbando e terrorizzato dalle urne, Delrio impazzisce: “La lega di Salvini è un partito neofascista”

Il ministro abusivo Graziano Delrio (fortunatamente uscente), consapevole che la prossima tornata elettorale sarà il disastro per il PD che rischia di scomparire dalla faccia della terra, impazzisce e sbraita contro Salvini rischiando la querela: “Quello di Salvini è un partito neofascista lavora e cena con i neofascisti europei”. Il piddiota può dormire sonni tranquilli, la Lega non è neofascista (purtroppo).

C’è un continuo cambio di prospettive, sono più di nopvanta giorni che la Lega e il Movimento 5 Stelle tengono in ostaggio il Paese”.

Intervistato da Radio Cusano Campus, il capogruppo dei deputati democrat, Graziano Delrio, attacca a testa bassa. Prima colpisce Matteo Salvini, poi Luigi Di Maio. Li critica senza pietà e, alla fine, arriva anche ad accusare la Lega di essere un partito neo fascista. “Quello di Salvini è un partito neofascista – dice senza usare mezzi termini – lavora e cena con i neofascisti europei”.

Delrio accusa pubblicamente Salvini e Di Maio di non dire la verità. “I loro elettori non li hanno scelti per fare un governo insieme – attacca l’ex ministro – stanno costruendo una serie di bugie e hanno fatto già dei danni enormi all’economia italiana e all’immagine del Paese”. Poi invita il capo politico del Movimento 5 Stelle ad aprire gli occhi: “Il disegno di Salvini è preciso, vuole portare l’Italia fuori dall’Europa e dall’Euro e sta giocando come il gatto col topo. Di Maio dichiara che le sue prospettive non sono queste, quindi non può stare con la Lega. Quello di Salvini è un partito neofascista, lavora e cena con i neofascisti europei”.

Nell’intervista a Radio Cusano Campus, Delrio si dice stupito dai Cinque Stelle: “Hanno detto che non avrebbero mai fatto un’alleanza con Salvini e ora non capiscono che così rischiano di portare il nostro Paese e le nostre imprese in una situazione di grave debolezza”“Hanno già combinato una serie di disastri, i Cinque Stelle per l’ansia di andare al potere non capiscono che questo disegno può distruggere qualsiasi prospettiva di cambiamento positivo – continua il capogruppo dem – di fatto Salvini sta guidando la danza a suo piacimento, tiene in ostaggio le istituzioni e il Paese e Di Maio va a rimorchio”. Per Delrio questa situazione è paradossale: “Salvini ha preso meno voti del Pd, perché dobbiamo ogni giorno attendere le sue dirette Facebook?”

Con fonte Il Giornale

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.