LA COSTITUZIONALISTA CARLASSARE SMONTA MATTARELLA: ECCO PERCHÉ NON POTEVA METTERE IL VETO SU SAVONA…

 

“La nostra non è una Repubblica presidenziale: da qui discendono molte conseguenze. Il presidente quando forma il governo non fa il suo governo, ma quello della maggioranza”. A dirlo è Lorenza Carlassare, professore emerito a Padova, in un’intervista a Il Fatto Quotidiano.
Il presidente – spiega la costituzionalista – deve tenere conto “di qual è l’orientamento della maggioranza parlamentare e di quale governo potrà ottenere la fiducia delle Camere”. “La proposta di cui parla l’articolo 92 della Carta vincola il capo dello Stato, chepuò esprimere valutazioni di cui il presidente incaricato può tenere conto se lo ritiene. Il diniego sul nome di un ministro può esserci per incompatibilità col ruolo, per conflitto d’interessi o indegnità causata, per esempio, da condanne penali, dunque solo per ragioni oggettive”.
Alla domanda se il presidente possa fare valutazioni politiche, Carlassare è netta: “No. Perché non è organo di indirizzo politico”. E sulle parole di Mattarella relative alla tutela del risparmio, aggiunge: “Mi fa felice riscontrare questo interesse per il risparmio degli italiani che per decenni non si è mai manifestato né da parte del presidente Mattarella, né dei suoi predecessori. Tanto è vero che tanti risparmiatori sono stati messi in ginocchio”.

http://notizieinmovimentonews.blogspot.com/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.