Svolta di Giorgia Meloni: “Pronti ad entrare in maggioranza con Lega e M5S. L’Italia è sotto attacco”

Svolta della leader di Fratelli D’Italia, Giorgia Meloni: pronta ad entrare in un governo populista con la Lega ed il Movimento Cinque Stelle: “Un atto di responsabilità contro l’attacco finanziario e speculativo contro l’Italia”.

Ora Giorgia Meloni è pronta a entrare nella maggioranza con M5s e Lega. La leader di Fratelli d’Italia parla in una nota di “gesto di responsabilità” e lancia un appello a Sergio Mattarella: “Presidente noi non abbiamo condiviso alcuna delle scelte che ha fatto nelle ultime settimane.

Però l’Italia è sotto attacco e l’Italia non può permettersi in questo momento né un  governo che vada in Aula prendendo forse 20 voti per farci ridere dietro dal mondo; né di tornare a votare il 29 luglio o il 5 agosto con l’attacco finanziario della speculazione in atto. Allora un gesto di responsabilità deve arrivare da tutti, soprattutto da chi si considera un patriota. Noi abbiamo da chiederle: provi a fare l’unica cosa che non ha fatto sinora, dare un incarico a chi era arrivato primo alle elezioni, al centrodestra, per formare un governo e verificare se in Aula – anche  grazie magari all’astensionedi altri partiti con la stessa responsabilità – c’è la possibilità di formare un governo, di calmare la situazione internazionale e di occuparci dei problemi degli italiani”. Poi, però, ecco la svolta.

“In subordine, c’è comunque una maggioranza che si è formata in queste settimane: era la maggioranza che metteva insieme la lega e il M5S. Era pronta a fare un governo e aveva stipulato un contratto di governo – aggiunge -. Noi siamo stati critici però arrivati a questo punto siamo anche disponibili a rafforzare quella maggioranza con Fratelli d’Italia, perché crediamo che bisogna fare tutto quello che c’è da fare in questo momento per tirare fuori l’Italia dalla situazione di caos nella quale rischia di gettarsi. Presidente, ci rifletta perché non avremo molto altro tempo”.

Con fonte Libero Quotidiano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.