L’imam di Milano alle donne: “Vendete burqa”. E difende Tariq Ramadan accusato di stupro

 

Un convegno dal titolo ossimorico su “islam e femminismi”, patrocinato dal Comune di Milano guidato dal PD, che martedì ospita l’evento nella sua “Casa dei diritti”. Interverranno Sumaya Abdel Qader, consigliere comunale, velata, eletta nel PD, Diana De Marchi (PD, presidente della commissione pari opportunità del Comune) e Yamina Saleh, presidente dell’Associazione donne musulmane d’Italia, sodalizio legato all’Ucoii, organizzazione considerata vicina all’islam politico. 

Il tutto mentre il coordinatore delle moschee milanesi Omar Jibril, esponente dell’Alleanza islamica d’Italia, comunica la sua idea di impresa rosa: un negozio per donne musulmane che vende veli e hijab. “Bellissimo esempio di imprenditoria femminile”, scrive su Facebook, corredando il tutto con foto esplicative. Omar Jibril recentemente ha preso pubblicamente le difese di Tariq Ramadan, il controverso predicatore islamico arrestato per violenza sessuale in Francia. L’imam di Milano lo definisce “amico e fratello” e ritiene sia bersagliato da un’accusa “priva di fondatezza”.

 

Potrebbero interessarti anche...