Maurizio Belpietro tagliato da Mediaset: addio “Dalla vostra parte”, ecco il vero motivo

 

Mediaset ferma la trasmissione televisiva preserale Dalla Vostra Parte, e, con essa, il suo conduttore Maurizio Belpietro.
E, nello stesso tempo, Quinta Colonna di Paolo Del Debbio chiuderà i battenti il prossimo 26 aprile.
I due programmi d’ informazione storici di Rete 4, nonostante le voci di motivazioni politiche (sarebbero troppo «populisti» e avrebbero tirato la volata ai 5 Stelle, o sarebbero troppo «slegati» dalla linea editoriale dei piani alti), vengono dunque cassati per motivi soprattutto tecnici. I costi e gli ascolti insoddisfacenti di entrambe le trasmissioni avrebbero spinto i massimi dirigenti di Cologno a puntare su nuovi format con conduttori interni. Soprattutto il programma Dalla vostra parte non è mai decollato nell’ audience e non ha mai superato il competitor Otto e Mezzo di Lilli Gruber su La7; e questo nonostante l’ innesto al fianco di Belpietro di Veronica Gentili, collaboratrice de Il Fatto Quotidiano, volto che piace sì ai piani alti ma meno ai telespettatori di quella fascia.

Belpietro, che ieri sera ha salutato il suo pubblico, tra l’ altro, era stato già esonerato a giugno, e successivamente reintegrato, cosa non molto comune nella policy interna dell’ azienda televisiva.

Belpietro è comunque ancora sotto contratto. Così, da lunedì prossimo, al posto di Dalla vostra parte, trasmissione che ha alternato – tengono a precisare da Mediaset – vari conduttori come lo stesso Paolo Del Debbio e Marcello Vinonuovo, partirà Stasera Italia con Peppino Brindisi, da sempre ottima risorsa del vivaio Mediaset. L’ unica eredità dal programma che l’ ha preceduto sarà la presenza della stessa Veronica Gentili come ospite fissa.
I dubbi dell’ azienda, in questa stagione, si sono addensati anche, via via, su Quinta Colonna; e hanno convinto la stessa dirigenza Mediaset a chiudere la trasmissione di Del Debbio. Programma che ha subito una mutazione negli scorsi mesi dovuti, si dice, all’ avvicendamento di alcuni autori; e sottoposto a ripetuti cambi di formula devianti ora sulla politica in salsa popolare ora sulla cronaca nera e bianca, che non ne hanno però rinfrescato la formula.
Quinta colonna adesso anticipa la chiusura vuoi per la fatica attribuibile alla squadra dopo il massimo carico di lavoro dovuto alle elezioni politiche; vuoi per motivi strettamente «di costi aziendali» lievitati proprio a causa delle stesse elezioni. Ma Del Debbio, sempre ottimo nella conduzione, non dovrebbe avere problemi a ricollocarsi.
Secondo fonti interne Mediaset, infatti, Paolo Del Debbio, filosofo, giornalista, colonna del network, tra i fondatori di Forza Italia e tra gli uomini più stimati dal Cavaliere, dovrebbe tornare a calcare il piccolo schermo a settembre. Starebbe allo stesso showman decidere se con lo stesso format (poco probabile, dati i risultati) o con un altro programma. In realtà, dopo l’ operazione con Sky/Mediaset su Premium e l’ arrivo di nuovi canali (Canale 20, partenza da record con il 23,35% di share), in casa del Biscione le cose sono magmatiche.

L’ evolversi della politica industriale e dei canali potrebbe facilmente provocare uno stravolgimento dei palinsesti, con l’ interscambio di programmi e la produzione di nuovi format. A chi, ora, continua a ventilare un motivo politico sul taglio delle due trasmissioni “populiste” l’ azienda fa notare che è il mercato a decidere.
I Berlusconi, infatti, Silvio e Piersilvio, sono prima di tutto uomini di business. Non si sarebbero senz’ altro privati di due figure importanti se queste ultime avessero garantito degli introiti importanti.

di Andrea Valle

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: