“Ma quale presidentessa? Chiamatemi presidente”: Casellati contro gli “stupri” grammaticali boldriniani

 

“Ma quale presidentessa? Chiamatemi presidente”: la nuova presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, contro gli stupri grammaticali della pseudo femminista Boldrini.

 

“Preferisco presidente”. Così Maria Elisabetta Alberti Casellati, prima donna ad essere eletta presidente del Senato, oggi in visita a Genova dove ha assistito allo spettacolo La Rondine con l’orchestra diretta dal figlio Alvise.

 Casellati lo ha detto uscendo dal teatro lirico rispondendo ai cronisti che le hanno chiesto se preferisca essere chiamata presidente o presidentessa.

“Vedremo quello che succede. Io credo in quello che succederà. Vediamo”, ha detto poi a chi le chiedeva se la sua elezione potrebbe aprire la strada a un’intesa per un governo Centrodestra-M5S e se riterrebbe possibile l’affidamento dell’incarico al leader della Lega Nord Matteo Salvini per la guida dell’esecutivo. “Ora -ha poi aggiunto Casellati- pensiamo a questo teatro meraviglioso, alla vostra Genova, a questo teatro straordinario che è un patrimonio della città.

E stato uno spettacolo bellissimo”. Il presidente del Senato lo ha detto in riferimento al Teatro Carlo Felice di Genova dove oggi ha assistito all’opera Rondine di Puccini, diretta dal figlio Alvise

Con fonte Il Giornale

Potrebbero interessarti anche...