Nigeriano fermato a Genova con un tesoro milionario. Il finale è a sorpresa

 

Un nigeriano fermato a Genova in possesso di titoli per 2,5 mln di $ è stato arrestato dalla Finanza. La vicenda si è conclusa con una doppia sorpresa…

Ecco la strano caso del nigeriano fermato a Genova. Un migrante residente in Campania è stato arrestato dalla Guardia di Finanza mentre era in procinto di imbarcarsi per la Sardegna.

All’uomo è stato trovato un tesoro di quasi 2,5 milioni di dollari. Una cifra incredibilmente alta, distribuita su quasi 2300 ordini di pagamento sequestrati e recanti il nome di una nota società di intermediazione finanziaria.

La cifra ingente ha destato il sospetto degli agenti della Guardia di Finanza, durante un’operazione doganale di routine. Ad un’analisi più approfondita, infatti, i titoli si sono rivelati tutti falsi.

Dunque i titoli di credito sono stati tutti sequestrati all’istante. Così il cittadino della Nigeria si è messo nei guai, essendo scattata una denuncia a suo carico.

Ma le sorprese non sono finite. Ovviamente le fiamme gialle hanno condotto dei controlli sulla persona. Non solo dunque sui titoli di credito che si portava dietro.

I risultati di questi controlli hanno restituito delle informazioni importanti in merito all’uomo fermato. Si tratta di un cittadino nigeriano che vive nella provincia di Napoli e che si stava recando in Sardegna per la propria attività criminale.

La sorpresa, che forse non sorprenderà molti, è che l’uomo risulta essere un clandestino. Un irregolare senza alcun permesso di soggiorno in Italia e che pertanto non dovrebbe stare nel nostro Paese.

“Le ipotesi di reato, come riporta Repubblica Napoli sono quelle di ricettazione e falsità contro la fede pubblica. A cui vanno aggiunte le violazioni al testo unico sull’immigrazione”.

Fonte: Il Giornale

Potrebbero interessarti anche...