Disturbatore tv arrestato per furto in un negozio

 

Da disturbatore tv al processo per direttissima per furto aggravato. È la parabola di Niki Giusino, il 22enne dai capelli rossi apparso più volte alle spalle di ignari giornalisti durante telegiornali e trasmissioni tv.

Come racconta il Messaggero, domenica scorsa il giovane era con un’amica nel centro commerciale Roma Est. Ma i due sono stati visti uscire da una parafarmacia con una vistosa busta di cartone – colma di oggetti – con il logo di un negozio chiuso ormai da anni. Un carabiniere di Tivoli li ha quindi fermati e li ha portati in una saletta interna per un controllo. Qui tutti i sacchetti in mano ai due sono stati perquisiti: dentro c’era merce rubata (proveniente soprattutto dalla parafarmacia e dalla profumeria Sephora, ma anche vestiti e articoli di cartoleria) e priva di scontrino per un valore di oltre 700 euro.

Giusino e la ragazza sono quindi stati arrestati con l’accusa di furto e processati per direttissima, anche se restano a piede libero. La prima udienza – in cui i due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere – è terminata con il rinvio del processo al prossimo 14 febbraio.

 

Fonte:  http://www.ilgiornale.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: