Carlo Tavecchio, una dirigente della Fgci lo denuncia per molestie

 “Ero entrata nel suo ufficio per parlare di calcio, di lavoro. Lui mi ha fatto entrare, mi ha fatta sedere alla sua scrivania, nella sede della Figc, a Roma. Non ho fatto nemmeno in tempo a dire ‘presidente, come sta?’ che lui, guardandomi dritta negli occhi, mi ha risposto: ‘Ti trovo in forma, si vede che scopi tanto’. E poi: ‘Fammi toccare le tette, vieni, dai’. Ero in imbarazzo. Ho provato a dirgli di smettere. Lui per tutta risposta ha chiuso le tende dello studio, per non correre il rischio di essere visto. L’ ho respinto, sono riuscita a divincolarmi. Ed è solo un episodio”.

Piove sul bagnato per Carlo Tavecchio, costretto a dimettersi da presidente della Figc dopo la clamorosa esclusione dell’Italia dai Mondiali 2018 in Russia. L’ormai ex numero 1 del calcio italiano rischia ora una grave accusa per delle presunte molestie, anche sessuali, ai danni di una dirigente sportiva. La donna ha raccontato al Corriere della Sera di aver dato mandato al suo avvocato “di presentare denuncia alla Procura della Repubblica. Le molestie che sono stata costretta a subire da Carlo Tavecchio sono accadute in tempi recenti”, ha specificato la dirigente che ha preferito mantenere l’anonimato.

“Si tratta di violenze anche morali, psicologiche. Non è più pensabile che una donna che vuole lavorare, che vuole parlare di calcio, sia costretta a subire violenze di questo tipo — ha concluso. Molte ragazze in passato hanno provato a denunciare, a raccontare. Ma senza prove non vengono credute. Io invece quelle prove ce le ho, audio e video”.

 

Fonte:  http://www.liberoquotidiano.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.