Anziano coraggio sfida i ladri: pestato e abbandonato a terra

 

Una raffica di furti sconvolge il piccolo paese nell’hinterland di Roma. A Gerano da settimane gli abitanti devono fare i conti con le razzie messe in atto da bande di ladri stranieri che entrano negli appartamenti lasciati incustoditi e li svaligiano.

Senza aver paura, a quanto pare, di malmenare i proprietari.

L’ultimo caso choc riguarda un anziano signore di 80 anni, come riporta il Messaggero. Il pensionato era a casa sua quando ha sentito rumori sospetti provenire dal piano di sotto, dove c’è l’appartamento della figlia. In un attimo si è armato di coltello ed è sceso per andare a vedere cosa succedesse. “Aprite, è casa mia”, ha urlato al bandito che teneva chiusa la porta con le mani mentre i due complici rovistavano negli affetti personali della figlia. L’anziano signore, però, non si è dato per vinto. E a suon di calci è riuscito ad entrare nell’appartamento. Lì ha trovato uno dei tre malviventi armato di coltello che lo ha scaraventato a terra, fratturandogli due costole. Poi i ladri hanno concluso il loro lavoro e lo hanno abbandonato ferito a terra.

Dopo i primi soccorsi della moglie, l’80enne è stato portato in ospedale dove è stato dimesso con 30 giorni di prognosi. Intanto i carabinieri indagano nella speranza di acciuffare la banda che sta mettendo a soqquadro l’intero paese romano.

 

Fonte:  http://www.ilgiornale.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: