“Cento programmi! Questo è per te”. Gerry Scotti in lacrime a Tu sì que vales

 

“Cento programmi, Gerry”. E Maria De Filippi a svelare il mistero che c’è dietro il disegno di Denys Dytyniuk, concorrente di Tu sì que vales che ieri sera ha fatto emozionare e commuovere Gerry Scotti (video).

Gerry Scotti in lacrime a “Tu sì que vales”
 
Durante il programma l’artista ha, infatti, disegnato su una tela un grande ritratto del presentatore. Una sorta di omaggio alla sua carriera sul piccolo schermo. “Sono emozionato come un bambino a Natale – è stato il commento – io non ho mai avuto un omaggio come questo… sono commosso veramente”.

Gerry Scotti a bocca aperta, con gli occhi lucidi. Non capita spesso vederlo così, commosso. Ieri sera, su Canale 5, l’artista Denys Dytyniuk è riuscito ad andare a segno facendo un regalo belissimo al presentatore di Mediaset. Durante la sua esibizione a Tu sì que vales ha, infatti, omaggiato Gerry Scotti con un ritratto fatto sul momento. “Gerry, indovinca che cos’è! – l’ha sfidato inizialmente la De Filippi – Milano… Roma…”“Cosa fa? Non riesco a capire…”, ha commentato il presentatore incredulo. “Sta dipingendo con dei colori – è intervenuto Rudy Zerbi – forse lo capiremo dopo…”. Perché, mentre Denys Dytyniuk andava di pennello, sulla tela apparivano una serie di immagini che ripercorrevano la carriera di Gerry Scotti (video). La regia, il TeleGatto… “No… – è infine saltato sul,a sedia Teo Mammucari – sei tu!”. E Gerry Scotti a bocca aperta. “Cento programmi – ha continuato Mammucari – tutte le cose che hai fatto tu…”.

Quando le immagini hanno smesso di scorrere sulla tela e in studio si sono accese le luci, il soggetto del quadro è stato finalmente chiaro. E Gerry Scotti si è commosso davanti a tutti. Poi, avvicinandosi all’artista, lo ha ringraziato di persona. “Sono emozionato come un bambino a Natale – ha detto – Io non ho mai avuto un omaggio come questo, sono commosso veramente”. E poi: “Grazie… è veramente bello. Sono commosso…”.

 

Fonte:  http://www.ilgiornale.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.