E’ polemica per la visita di Barbara D’Urso alla questura di Milano, nel pomeriggio di mercoledì 15 novembre. Lei si è detta orgogliosa della visita ai ragazzi della polizia, che l’hanno accolta come un’autorità istituzionale, con una fila di agenti schierati. Una sorta di “picchetto d’onore”, secondo Il Fatto, che in genere viene riservato alle personalità in visita ufficiale. La conduttrice riprende con il suo cellulare l’insolita accoglienza che le viene riservata e il video iene prima postato su Instagram e poi tolto. Nel video si sente anche il suo commento: “Sono orgogliosissima di essere qui, evviva evviva”. Sicuramente utile, la visita, se voleva essere un omaggio ai ragazzi in divisa che lavorano per la sicurezza dei milanesi. Ma resta qualche perplessità per quella fila di agenti schierati. Un’esagerazione, anche se a vantaggio ci chi conduce una trasmissione sempre attenta a dare voce alle forze di polizia.