Attenzione, ecco pronta la Legge che ci blocca i Conti Corrente. Ecco i dettagli della Nuova Trappola!

 

Pronta una nuova e vera trappola per tutti gli italiani e i loro propri soldi.
Sarebbe pronta una vera e propria legge che potrebbe bloccare i conti correnti, facendo saltare anche la famosa tutela per chi ha sui conti meno di 100.000 euro!

Infatti le nuove norme bancarie predisposte dalla UE hanno ricevuto anche il parere positivo della BCE.
Quindi ben presto potrebbe diventare la norma che gli istituti bancari che stanno per fallire possano bloccare i conti correnti. Quindi a rimetterci sarebbero come sempre non le banche ma i correntisti

Quindi, quando una banca è in crisi non intervengono più il fondo interbancario o lo Stato, ma pagano direttamente gli azionisti, poi gli obbligazionisti, e se nemmeno bastasse la Banca potrebbe farla pagare anche ai semplici correntisti.

Si va a configurare una vera e propria aggressione alla proprietà privata e ai diritti dei risparmiatori.
La legge sarebbe fortemente voluta dalla Banca Centrale Europea e in particolare dalla Germania.

E secondo Marco Zanni, eurodeputato italiano, “se non ci sarà opposizione da parte del governo italiano e da parte di Bankitalia, le norme sono destinate a diventare legge nel silenzio generale.”

Ma secondo voi davvero il nostro Governo si opporrà?
Davvero il PD lascerà un attimo da parte lo IUS SOLI per occuparsi di reali problemi che a breve potrebbero affliggere milioni di italiani?

Qui in Italia pare che i problemi della nazione siano solo IUS SOLI e come integrare al meglio gli immigrati, mentre queste cose che sono potenzialmente rischiosissime per migliaia e migliaia, se non milioni di famiglie, il nostro governo le ignora completamente.

Voi cosa credete?
Secondo voi il governo cosa farà?

Fonte: edizione odierna de “La Verità”, pagina 1, 2 e 3
Foto Credit: Qui

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.